UN MOMENTO DI VITA... SPECIALE CON UNA PERSONA SPECIALE

27.04.2014 18:51

Cari amici,

 sono qui a raccontarvi qualcosa di semplice, ma che ha lasciato tanto nel mio cuore. Ieri mi sono recato a Modena ad un incontro di tutti i centri diocesani missionari della regione dell' Emilia Romagna . Sono andato proprio con la voglia di condividere con altri (gente che non conoscevo , anzi su seicento persone che eravamo , conoscevo solo uno dei relatori che era un mio confratello venuto da Verona, P. Efrem Tresoldi  ) la gioia di essere testimoni del Risorto nel mondo.

Nonostante l'ininterrotta pioggia, la giornata si è colorata di tante cose belle. Ma sono qui a raccontarvi qualcosa di stupendo per me.

    Sono entrato nel salone della conferenza, e ho notato che ero proprio uno dei primi. Tanto per cambiare, avevo sbagliato orario. L'incontro iniziava alle ore 9.30 mentre io ero li gia alle ore 8.00- E mentre aspettavo, ho visto una ragazza cieca che veniva intervistata da un giornalista. E guardando bene la ragazza, dopo un pò, subito l'ho riconosciuta. Si, era Cecilia Camellini, la campionessa di nuoto italiana che ha vinto la medaglia d'oro alle paraolimpiadi di Londra.

Cecilia medaglia d'oro alle Paraolimpiadi a Londra.

L'avevo vista in alcune interviste sulla RAI ma  vedermela cosi vicina , mi ha emozionato tantissimo. La prima cosa che mi sono detto dentro al cuore nel vederla è stata questa" questa ragazza -campionessa, pur non vedendoci , in realtà vede molto di piu di tanti altri di noi. E allora mi sono detto che dovevo avere il coraggio di incontrarla. Di ringraziarla per la persona che è  e per la testimonianza che da a tutti noi. Alla fine mi sono avvicinato e mi sono presentato. Lei ha sorriso. Poi le ho chiesto se mi permetteva una foto con lei. Lei è stata felicissima. E poi in pochi minuti mi ha detto di lei, che sta studiando psicologia. Che ama il nuoto ma che ha preso un anno   "sabbatico ", lontano dal nuoto. Vuole fare anche altro. Vuole viversi. Che bello. Quei pochi attimi con lei  mi hanno infuso tantissima speranza . Davero Cecilia mi è sembrato solare in tutto. Non ci vede. Ma come lei stesso ha testimoniato dopo davanti a oltre 600 persone, ha detto che  non gli manca nulla.

Ecco quello che volevo condividere con voi. Storie semplici e inaspettate ma che durano tantissimo nel nostro cuore.

grazie

P. Antonio