Nepal: il Papa dona 100mila dollari alla popolazione colpita dal terremoto

29.04.2015 13:17

La somma inviata alla Chiesa locale tramite il Pontificio Consiglio "Cor Unum". Le vittime del violento sisma quasi 5mila

 
100mila dollari è la cifra che Papa Francesco, tramite il Pontificio Consiglio Cor Unum, ha stabilito di inviare in soccorso alle popolazioni del Nepal, colpite con straordinaria veemenza da un terremoto nel corso del fine settimana. La somma - spiega un comunicato vaticano - verrà inviata alla Chiesa locale, e sarà impiegata a sostegno delle opere di assistenza svolte in favore degli sfollati e dei terremotati.

Essa - prosegue la nota - vuole essere una prima e immediata espressione concreta dei sentimenti di spirituale vicinanza e paterno incoraggiamento nei confronti delle persone e dei territori colpiti, che Papa Francesco ha assicurato nel corso del Regina Coeli di domenica 26 aprile. IntantoConferenze episcopali e organismi di carità cattolici sono già ampiamente impegnati nell’opera di soccorso.

Secondo i dati al momento a disposizione, non ancora definitivi, le vittime sarebbero oltre 4.300, tra cui quattro italiani, alcune delle quali registrate anche nei Paesi limitrofi. Circa 7 milioni sono invece le persone colpite in 34 distretti dello Stato del Nepal, 1 milione i senzatetto.

2 milioni poi i bambini bisognosi di aiuto. Diverse località, specie nelle zone più remote, risultano isolate da qualsiasi comunicazione e non sono ancora state raggiunte dai soccorsi. Il governo ha stimato, inoltre, che siano circa 400 mila gli edifici distrutti.