La Camera approva la commissione Cie

20.11.2014 17:51

 

Roma - Approvata ieri dalla Camera l’istituzione di una commissione d’inchiesta monocamerale sul sistema di accoglienza e di identificazione nonché sulle condizioni di trattenimento dei migranti nei centri destinati all’accoglienza e al trattenimento di immigrati, vale a dire i Centri di identificazione ed espulsione (Cie), i Centri di accoglienza (Cda) ed i Centri di accoglienza per richiedenti asilo (Cara). La proposta nasce dall’unificazione di tre disegni di legge di Marazziti (Demos), Sel e Pd. Favorevoli 348 deputati, la maggioranza più Sel e M5s, contrari Lega, Fi e Fdi-An. La commissione, che durerà un anno, dovrà accertare le condizioni di permanenza dei migranti e l’efficienza delle strutture nonché eventuali condotte illegali e atti lesivi dei diritti fondamentali e della dignità umana, la valutazione dell’operato delle autorità preposte al controllo dei centri e la corretta tenuta dei registri di presenza unitamente ad una valutazione circa la sostenibilità economica del sistema. Inoltre la commissione dovrà accertare eventuali gravi violazioni delle regole dei centri nonché comportamenti violenti degli ospiti.