Esercizi Spirituali di Papa Francesco ad Ariccia per la Quaresima 2014

25.03.2014 19:24

"Purificare il proprio animo dalle false immagini di Dio"

Le prediche di mons. Angelo De Donatis durante i primi giorni di Esercizi Spirituali, ad Ariccia, con Papa Francesco e la Curia Romana

 

In particolare - riferisce la Radio Vaticana - durante la predicazione pomeridiana, il sacerdote si è soffermato sulla disposizione interiore per iniziare gli Esercizi. Ha ricordato quindi la necessità di aprirsi all’ascolto dello Spirito Santo per prepararsi a vivere un rapporto profondo e personale con Dio, in modo da comprendere tutta la realtà e il posto di noi uomini nell’ottica della luce che viene dal Padre.

Nel secondo giorno di meditazione, questa mattina - informa ancora l'emittente - mons. De Donatis si è riferito, invece, al brano evangelico della tempesta sedata, per sottolineare come il mondo, anziché riconoscere la presenza e l’opera di Dio, se ne spaventa. Questo - ha detto - avviene quando nei cuori non abita più Cristo, ma una religione sterile, quella di un Dio tremendo, orribile, che non usa misericordia.

Il sacerdote ha quindi rimarcato il monito a fuggire il fariseismo e la visione moralistica secondo cui dal peccato ci si alza da soli. Una prassi dell’ascesi, questa, che affonda le sue radici nello stoicismo: “Bisogna fare questo, io farò questo”. Il Signore, però, arriva attraverso altre vie, e ci fa capire che entrambi questi atteggiamenti non rappresentano la strada giusta. È necessario pertanto - ha sottolineato De Donatis - purificare il nostro animo dalle false immagini di Dio per poter iniziare un vero cammino di vita autentica.