CENTRAFRICA: RAPITO MISSIONARIO POLACCO

15.10.2014 09:11

 

A diffondere la notizia è stata la sezione polacca delle Pontificie Opere Missionarie, attraverso il direttore don Tomasz Atlas che ha riferito: "I rapitori hanno detto di rappresentare l'Assemblea Democratica dei Popoli Centrafricani, un gruppo ribelle che combatte il governo".

"Non hanno fatto alcuna richiesta. Hanno detto di voler scambiare il missionario rapito con il loro capo, attualmente è imprigionato in Camerun", ha aggiunto Atlas senza fornire ulteriori dettagli.

Il leader in questione, Abdoulaye Miskine, è un ex alleato dei Seleka, la principale coalizione ribelle che ha detenuto il potere a Bangui dal marzo al dicembre del 2013. Il suo gruppo è responsabile di diversi rapimenti, tanto che gli Stati Uniti hanno imposto sanzioni contro di lui e altri quattro membri dei gruppi ribelli centrafricani.