Centenario della fede in Uganda

02.06.2014 13:23

 

 



    Le celebrazioni conclusive per il centenario dell’arrivo della fede nella diocesi di Arua, nel nord Uganda, per opera dei Missionari Comboniani, sono state presiedute dal Cardinale Fernando Filoni (nella foto al centro), Prefetto della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli, in visita pastorale nel paese africano. Alle cerimonie – che si sono concluse con l’Eucaristia, domenica 16 dicembre – hanno partecipato il Presidente della Repubblica, Yoweri Kaguta Museveni (nella foto), diversi arcivescovi e vescovi, molti religiosi e religiose e numerose centinaia di fedeli.

 

Alla festa giubilare di Arua si sono unite altre circoscrizioni che compongono la provincia ecclesiastica di Gulu e che hanno da poco commemorato l’evento: l’arcidiocesi di Gulu (2011) e le diocesi di Lira (2011) e Nebbi (2010), come ha detto P. Sylvester Hategek’Imana, superiore provinciale dei Comboniani d’Uganda. Il programma del viaggio del Prefetto del Dicastero missionario è stato intenso, con la celebrazione della Santa Messa nella cattedrale di Arua, il 13 dicembre, per i laici e i catechisti della provincia ecclesiastica. Venerdì 14 ha partecipato alla Messa con i sacerdoti e i religiosi nella Basilica minore di Lodonga. Ai sacerdoti ha ricordato che essi sono stati “scelti e consacrati per annunciare la Buona Novella e offrire a Dio doni e sacrifici per i peccati dell’umanità” e ha chiesto di “credere nella forza del loro sacerdozio”.

Lo stesso giorno, il Card. Filoni ha visitato il vicariato di Moyo, della diocesi di Arua. Sabato, nella parrocchia di Moyo, ha celebrato la Santa Messa per i seminaristi della provincia ecclesiastica. Nel pomeriggio, si è incontrato con i Vescovi della Conferenza Episcopale ugandese. “Nelle vostre vite, leggo la storia della Chiesa in queste terre: una storia di grande fede, amore e sacrificio. Riconosco il contributo di sacerdoti e religiosi missionari che hanno aiutato a consolidare qui la comunità cattolica. Nel loro impegno per la causa del Vangelo molte volte si è passati dallo straordinario all’eroico e alcuni hanno pagato con la propria vita” ha affermato. Domenica 16 dicembre ha concelebrato l’Eucaristia conclusiva di questo centenario dell’arrivo della fede e della presenza comboniana nella regione africana.